La frase del mese...

“Ma i moralisti han chiuso i bar e le morali han chiuso i vostri cuori e spento i vostri ardori: è bello ritornar "normalità", è facile tornare con le tante stanche pecore bianche! Scusate, non mi lego a questa schiera: morrò pecora nera!” (Francesco Guccini)

martedì 16 ottobre 2007

QUELLI CHE...

Ciò che segue è un omaggio alla collega Maria N. che, nel modo più originale possibile, racconta la nostra vita universitaria!Vedi anche sito prof. Barni: http://www.unicz.it/didattica/corsi/anatomia_umana/

PREMESSA

Tornando nella mia città, dopo aver trascorso quasi un anno a Catanzaro, mi sono riaffiorati alla mente tantissimi ricordi buffi dei miei mitici compagni e dei professori che ci hanno sempre seguito con serietà e disponibilità.

Ho scritto “compagni” e non colleghi...

perché anche se siamo circa 100 li conosco uno per uno e anche l’aula più grande per me rimane un classe;

perché ogni giorno TUTTI entravano nella mia vita riempiendo le mie giornate più nostalgiche di calore familiare;

perché poter pensare, se mi succede qualcosa chiamo i miei compagni, non è da tutti;

perché anche la persona più riservata e silenziosa occupa un posto nei miei pensieri;

perché la continua assenza di un qualunque compagno mi preoccupa;

perché la felicità che si legge sul mio viso ogni giorno l’hanno creata loro.

SVOLGIMENTO

Ciò che seguirà è un omaggio scherzoso che dedico ai miei compagni, ai professori e anche alle generazioni precedenti e future.(RIDERE è GRATIS!!!)

Sono frasi e battute autentiche che ricordo con affetto di questo “pazzo” anno. E’ il meglio di…..
…….QUELLI CHE……

….nel silenzio più totale dell’ora di biochimica……FRANCO o FRANCO!!!

….c’è una BOMBA!!!….in classe rimane il prof. Barni che con calma conserva il computer;

….ai risultati dello scritto di chimica ….mi sto avvicinando al 18! Ho preso 10 dopo 5 volte che lo provo.

….alla partita Medicina vs Odontoiatria, a seguito dell' infortunio di Schizophrenos,…chiamate un medicoooooo!

….Professore mi scusi….

….durante l’appello di chimica : Cozza Claudia – Cozza Elvira…
Il prof.: Uhé, ma in quest’aula ci stanno due cozze? E lei come si chiama?
Lo studente: STI – COZZI. Il prof.: Ma veramente? Non ci credo!

….dopo le mitiche feste alcoliche si accoppiano con i muri ;

….per non farsi scoprire dai genitori nascondono il film HARD della settimana nella custodia de“La passione di Cristo”

….Sulla superstrada salutano con la seconda faccia dal finestrino;

….Se supero l’esame di chimica mi taglio il pizzetto;

….durante l’esame di inglese si innamorano dell’assistente (povere pazienti!)

….al bowling talmente ubriachi volano con tutta la palla sulla pista e fanno strike…li soccorrono tirandoli dai piedi;

….al giorno d’oggi se non si sa usare il computer si è tagliati fuori. Ormai anche noi docenti abbiamo imparato come si usa. Dopo qualche minuto…ragazzi perché si è spento? Come si accende?

….durante l’ora di chimica si risvegliano con gli “esempi pratici” del professore: “ci interessano i protoni per gli elettroni. E’ come la suocera che si rispetta per la figlia”;

….di dove sei? Di RRREGGIO;

….anatomia è una materia opzionale?;

….studiando chimica hanno capito a quale gruppo appartengono…OH (gruppo alcolico);

….se non finisce “saranno famosi” non studio;

….si perdono per le vie di Catanzaro e vengono soccorsi da un barbone che li riconduce a casa;

….in pieno inverno alle prime ore del mattino vagano per le strade di Catanzaro con addosso uno slip e un camice bianco, dicendo: “Sono il dottor DEVASTASI!!!” (Troppa biologia gli ha devastato la mente);

….se supero l’esame festeggio con alcool, se non lo supero affogo il dispiacere nell’alcool…. Comunque sia ALCOOL (ormai è un giro vizioso!!!).

….alle mitiche partite…DELIRIO!!!
Sono sempre gli stessi ragazzi, i miei compagni ,
QUELLI CHE…..

….amano la vita e studiano per guarire chi la sta perdendo.

AGGIUNTI DA VOI :

QUELLI CHE...

......sorpresi dai carabinieri, l'uno a cavallo dell'altro, intenti a smontare un segnale stradale di sosta vietata, da utilizzare come ornamento per la propria stanza da letto, si giustificano dicendo: "volevamo avvitarlo, stava quasi per cadere"; li portano in caserma ed il Rettore quasi li espelle dall'università;

CONCLUSIONE

Una celebre frase di Martin Luther King dice:
“Se con la mia vita sarò riuscito a far sorridere almeno una persona,potrò dire di non aver vissuto in vano”

PS: Invito tutti a scrivere storie divertenti o anche il vostro QUELLI CHE…vissuto neglia anni di scuola superiore o di vita universitaria!

4 commenti:

A.F. ha detto...

Ciao bello, molto carino il blog...non ero a conoscenza di questo "quelli che"...mi ricorda tante belle avventure...c vediamo!baci

SESA ha detto...

cn il tuo sito trasmetti tanta emozione....diventerai presto un neurologo ricercato......TI ADORO

SESA ha detto...

cn il tuo sito trasmetti tanta emozione....diventerai presto un neurologo ricercato......TI ADORO

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti...io sono la "Marta" citata...mitica Mari,ho nostalgia dei tempi di "Quelli che..." un bacione.
Ps:gran bel blog!!